Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Trekking in Abruzzo. Gran Sasso d’Italia ed altre meraviglie

7 Luglio 5:30 - 10 Luglio 19:00

trekking in abruzzo gran sasso

Programma del trekking in Abruzzo intorno al Gran Sasso d’Italia.

Un weekend lungo di trekking in Abruzzo che ci porterà alla scoperta del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ed altre meraviglie d’Abruzzo. Un programma ricchissimo e variegato per tutti gli amanti della montagna d’estate. Una location meravigliosa in cui pernottare. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per un viaggio memorabile!

Castel Del Monte, Santo Stefano di Sessanio e Rocca Calascio. Tramonto al castello di Lady Hawke.

trekking in Abruzzo tramonto rocca calascioGiovedì 7 luglio: Partenza con auto proprie da Lecce, Brindisi e Bari. Arrivo in Abruzzo e visita di Castel del Monte (da non confondere con il maniero pugliese!). Castel Del Monte è uno dei paesi d’Abruzzo più legato alla transumanza ed alla vita pastorale abruzzese. Il centro storico ha la forma a stella, conosciuto anche come il paese delle streghe! Ci aggireremo per le vie di questo caratteristico borgo tra i caratteristici “sporti”, ovvero le gallerie a tunnel che attraversano diverse vie del borgo. guidati da una guida locale visiteremo il museo della lana ed il museo della pastorizia. Sarà interessante ritrovare le connessioni tra Puglia ed Abruzzo. Dopo il pranzo libero autogestito ci sposteremo a Santo Stefano di Sessanio.

Arrivati a Santo Stefano di Sessanio inizieremo il nostro trekking in Abruzzo con la visita del graziosissimo borgo medievale inserito nella lista dei “Borghi più belli d’Italia“. Santo Stefano di Sessanio, piccola perla d’Abruzzo, è un borgo fortificato arroccato su una collina a 1251 metri. Il borgo conserva le case e le strade in pietra calcarea, offrendo uno scorcio di indefinibile bellezza sull’architettura di età medievale. L’area era molto apprezzata nel Medioevo per il fiorente allevamento ovino e, conseguentemente, per la lavorazione della lana; per questo motivo la famiglia fiorentina dei Medici aveva acquisito queste terre e questi feudi nel 1579.

Dopo la visita del borgo di Santo Stefano di Sessanio, famoso anche per le sue gustose lenticchie, nel tardo pomeriggio intraprenderemo il trekking per Rocca Calascio,  luogo simbolo dell’area con la sua magnifica fortezza. Ci si ritroverà immersi nel silenzio, ritrovando quella quiete che la quotidianità urbana troppo spesso ci nega.

Il castello ha origini antiche, quando già attorno all’anno Mille in questa zona sorgeva un imponente sistema castellare, che dagli Appennini giungeva sino al mare. La fortificazione permetteva il controllo del territorio sia dal punto di vista difensivo, sia per quanto riguarda i percorsi legati alla transumanza. La notorietà di Rocca Calascio è dovuta anche ai numerosi film che sono stati girati qui, grazie proprio alla bellezza del luogo e della Rocca stessa. Il più famoso è sicuramente Lady Hawke, ma vi è stato ambientato anche il film Il nome della rosa con Sean Connery. Il castello di Rocca Calascio è inserito tra i 15 castelli più belli al mondo dal National Geographic e l’escursione al tramonto a Rocca Calascio è sicuramente una delle cose da fare almeno una volta nella vita!

Arrivati a Rocca Calascio saremo avvolti in un’atmosfera fuori dal tempo. Un posto talmente bello e silente che passeremo qui le prossime notti del viaggio, avvolti da questa quiete. Dormiremo nelle antiche case in pietra sapientemente ristrutturate di questo borgo incantato. Cena e pernottamento con piatti tipici della tradizione abruzzese.

Lunghezza del percorso: 6 Km / Dislivello: +200m / Difficoltà: E (escursionisti) / Ore di cammino: 2 ore

Un giorno da pastore a Campo Imperatore + canoa sul fiume Tirino

Venerdì 8 luglio: dopo la colazione genuina con prodotti fatti in casa ci sposteremo a Campo Imperatore. Siamo nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, nel cuore del massiccio del Gran Sasso d’Italia. Chiamato Campo Imperiale da Federico II di Svevia, l’altopiano di origine glaciale e carsico-alluvionale è il più vasto dell’Appennino. Senza ombra di dubbio questa piana è stata ed è ancora il luogo per eccellenza che rappresenta la transumanza.

La piana di Campo Imperatore è un set naturale che ha visto l’ambientazione di numerosi spot pubblicitari e di una miriade di pellicole. Il deserto dei Tartari, Ladyhawke, Il nome della rosa, King David, Lo chiamavano Trinità e Continuavano a chiamarlo Trinità, con la formidabile coppia Bud Spencer e Terence Hill.

Dopo la mungitura porteremo le pecore a pascolare vagabondando per la piana di Campo Imperatore, insieme ai cani pastori abruzzesi. Saremo in compagnia del pastore, che ci aiuterà a conoscere da vicino necessità e abitudini di pecore e cani, e le erbe più buone e profumate. Nelle pause racconteremo fiabe su pecore e lupi. Leggeremo i versi di Cicche ru Caprare, il pastore poeta Francesco Giuliani, che più di ogni altro ha saputo raccontare la dura vita del pastore transumante e la storia e le tradizioni di Castel del Monte. Subito dopo ci sposteremo al punto vendita per assistere alla preparazione del formaggio, cui seguirà la merenda del pastore, a base dei prodotti genuini dell’azienda, tra cui il Canestrato di Castel Del Monte, presidio Slow Food e la salsiccia di fegato cicolana. un giorno da pastore

Le nostre giornate di vacanza attiva e trekking in Abruzzo continuano nel pomeriggio. Dopo la mattinata passata alla frescura della montagna scenderemo giù al fiume per una stupenda escursione in canoa sul fiume Tirino, nella zona della riserva (il tratto di fiume più limpido e trasparente). Qui il colore dell’acqua è sorprendente. Siamo al cospetto di uno dei fiumi più puliti d’Italia. Rimarremo incantati ed affascinati dalla sua bellezza. Nel tardo pomeriggio rientreremo nella nostra esclusiva location a Rocca Calascio per godere ancora di un altro tramonto mozzafiato vista Gran Sasso.

Gran Sasso D’Italia: in vetta al Corno Grande per la via normale. Sul Tetto degli Appennini!

trekking tramonto campo imperatoreSabato 9 luglio: Dopo la colazione ci sposteremo nuovamente verso Campo Imperatore. Oggi il trekking in Abruzzo si fa più impegnativo ma al contempo anche più appagante! Raggiungeremo infatti la cima più alta della regione Abruzzo e dell’intera catena appenninica! Partendo da Campo Imperatore (2100 m) arriveremo in vetta al Corno Grande (2912 m). L’escursione non presenta difficoltà tecniche ma richiede un minimo di pratica escursionistica ed un buon fiato ed allenamento. L’escursione non è adatta a persone alla prima esperienza.

Il sentiero, caratterizzato da un fondo prevalentemente ghiaioso, offre scorci davvero suggestivi sulle montagne circostanti. Man mano che si sale, l’altezza permette di contemplare la piana di Campo Imperatore in tutta la sua vastità. Molto suggestiva è anche la vista sui Monti della Laga e sul Lago di Campotosto, che nelle giornate più limpide è ben visibile dai punti più elevati del sentiero. Giunti in prossimità della vetta è anche possibile ammirare il ghiacciaio del Calderone, unico ghiacciaio dell’Appennino e formazione glaciale più a sud dell’intera Europa. Una volta raggiunta la vetta il panorama ripagherà ampiamente tutto il sudore versato. Dopo l’escursione ci tratterremo per il tramonto a Campo Imperatore, il piccolo Tibet. Rientro a Rocca Calascio. Cena e pernottamento.

Lunghezza del percorso: 12,5Km / Dislivello: +900m -900m / Difficoltà: EE (escursionisti esperti) / Ore di cammino: 7 ore

Le grotte di Stiffe e l’oratorio di San Pellegrino a Bominaco

visita oratorio san pellegrinoDomenica 10 Luglio: dopo la colazione check-out. Per il nostro ultimo giorno di trekking in Abruzzo nel Parco del Gran Sasso visiteremo altri due luoghi molto interessanti. Ci fermeremo a Bominaco dove visiteremo la chiesa romanica di Santa Maria Assunta ed il magnifico oratorio di San Pellegrino, costruiti tra l’XI ed il XII secolo. Ci lasceremo incantare dalla storia e dall’esplosione di colori degli affreschi perfettamente conservati. Dopo lo stupore di tanta bellezza continueremo a deliziare i nostri occhi con la visita delle grotte di Stiffe.

visita grotte di stiffe abruzzoEsse possono essere definite tecnicamente una “risorgenza attiva”, cioè una cavità dal cui ingresso fuoriesce un corso d’acqua (che precedentemente scorreva in superficie). Gli inghiottitoi della grotta si trovano sull’altopiano delle rocche e il più grande è Pozzo Caldaio. Il percorso turistico è lungo circa 700 mt. ed è caratterizzato dalla presenza del fiume che crea, all’interno della grotta, cascate e laghetti di spettacolare bellezza. Numerose sono anche le formazioni calcaree quali stalattiti, stalagmiti, colate, colonne. Dopo la visita alle celebri grotte di Stiffe rientro in Puglia. Arrivo in serata.

L’ATTIVITA’ E’ RISERVATA AI SOLI SOCI DI ASD MEDITAZIONI IN MOVIMENTO IN REGOLA CON IL TESSERAMENTO.
Se non sei ancora socio/a, puoi richiedere il modulo di iscrizione inviando una mail.

ORGANIZZAZIONE TECNICA DEL VIAGGIO:
SERAFINO sas Viaggi e Turismo LECCE IT
P.I. 03207670757- Lic. DPGR 723/97 – C.C.I.A.A.7786/98 – Garanzia Assicurativa UnipolSai Pol. 1/1609/319/103399456

 

    Prenotati per questo evento