Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Viaggiolento nel Pollino con il cantastorie e la sua asina

3 ottobre 7:00 - 4 ottobre 16:00

Viaggiolento nel Pollino con il cantastorie e la sua asina

Ad ottobre le giornate si rinfrescano ed è bello tornare a camminare sù per i monti ed i paesini del Pollino.

Questa volta lo faremo in una modalità del tutto nuova proponendovi un viaggiolento nel Pollino in compagnia di uno speciale cantastorie e la sua asina.

Viaggiolento è un’esperienza che prende vita nel Parco Nazionale del Pollino. E’ una passeggiata artistica a piedi con Biagio Accardi (cantastorie) e la sua asina Cometa Libera. Un viaggio che nasce dall’esigenza di sottolineare la necessità di rallentare e tornare a ritmi più umani. Un vero e proprio elogio alla lentezza. Inoltre camminando si conosceranno i due borghi medievali di Tortora ed Aieta, inseriti nel Parco Nazionale del Pollino.

L’itinerario di due giorni calca le tracce di Re Italo, personaggio intorno al quale esistono varie leggende; vissuto, secondo il mito, sedici generazioni prima della guerra di Troia. Da lui deriverebbe il nome Italia, dato prima alla regione corrispondente al suo regno, ovvero quasi tutta la Calabria ad esclusione della zona settentrionale, e poi esteso a tutta la penisola, come riporta Tucidide: «quella regione fu chiamata Italia da Italo, re arcade»

Sabato 3 ottobre: partenza ore 7:00 da Brindisi, Lecce, Bari e Taranto con mezzi propri e ritrovo a Tortora (Cs).  Il nostro itinerario parte dall’Eco-Campo degli Enotri  (Tortora Marina), una struttura ubicata nei pressi della zona archeologica, dove sono stati rinvenuti i resti dell’antica città Blanda, sul colle del “Palecastro”. Da qui inizia il nostro cammino di circa un’ora lungo il corso della Fiumarella di Tortora
All’arrivo nel centro storico di Tortora breve sosta caffè al bar della piccola piazza del centro. Proseguiremo poi il cammino viaggiolento in compagnia del cantastorie e della sua asina Cometa Libera verso Aieta, borgo medievale inserito nella lista “Uno dei borghi più belli d’Italia“. Lungo l’itinerario ci fermeremo nella natura per un pranzo a base di prodotti locali con materie prime che da questo ambiente incontaminato giungono direttamente a noi. Dopo la sosta ristoratrice continueremo a camminare fino ad arrivare a piedi presso un agriturismo immerso nel verde. Sistemazione negli alloggi e riposo.
Il Viaggio lento riprende nel pomeriggio con un’escursione per Aieta, il quarto borgo più bello d’Italia e uno dei più piccoli e caratteristici centri dell’Alto Tirreno Cosentino, il cui territorio è parte integrante del Parco Nazionale del Pollino. L’abitato antico di Aieta è lo specchio fulgido di un ambiente agricolo montano ancora intatto e ricco di fascino che lo avvolge.

Il centro storico è situato a circa 12 km dalla costa, ad un’altezza di 524 metri dove si conservano tracce indelebili del suo glorioso passato: il Palazzo Nobiliare del XVI sec., nato ampliando e ristrutturando il turrito castello medievale appartenuto alla gloriosa famiglia dei Loyra, sovrasta l’abitato con la sua mole al tempo stesso imponente e elegante, la Chiesa Madre di S. Maria della Visitazione sulla piazza principale con gli splendidi affreschi, i resti del Convento di S. Francesco d’Assisi alle porte del paese, la stretta e profonda “Valle dei Mulini” sul torrente Tronaturo che percorreremo interamente nel corso della nostra passeggiata e gli artistici Portali in pietra dei Palazzi Signorili che sorprendono il visitatore lungo gli stretti vicoli dei quartieri più antichi del centro.

In serata si fa ritorno al nostro agriturismo dove trascorreremo la serata gustandoci la ricca cena con piatti della tradizione locale e l’esibizione del cantastorie Biagio Accardi. Pernottamento.

Domenica 4 ottobre: Dopo la colazione presso l’agriturismo il nostro viaggiolento nel Pollino con il cantastorie Biagio Accardi e la sua asina ripartirà alla volta di TortoraLa mattinata ci vedrà immersi nella cultura storica di questa terra con la visita al museo archeologico e i caratteristici vicoli del borgo medievale. Importanti scavi archeologici hanno interessato negli anni il territorio portando alla luce testimonianze di insediamenti umani preistorici, ma soprattutto i resti dell’antica città di Blanda Julia. Il Museo di Blanda permette di apprezzare lo sviluppo storico di questo suggestivo lembo di Calabria al confine con la Basilicata.

Ad ora di pranzo degusteremo i piatti della tradizione tortorese tra cui primeggiano i zafaràn nome con cui i Tortoresi chiamano i peperoni rossi dalla varietà a “corna di capra” il cui nome deriva dal latino safranum o dall’arabo “zafràn”. L’uso in cucina di questo alimento va dalla preparazione dei primi piatti ai dolci che potranno essere gustati solo in questi luoghi! Mentre il cantastorie ci farà ascoltare un excursus sulle tradizioni, la musica e la danza della Calabria. Dopo pranzo arrivo presso L’eco-Campo degli Enotri dove il nostro viaggiolento nel Pollino con il cantastorie e la sua asina si concluderà. Saluti di arrivederci e rientro in Puglia.

📌 INFO E DETTAGLI 📌
  • L’ATTIVITÀ È RISERVATA AI SOLI SOCI DI ASD MEDITAZIONI IN MOVIMENTO.
  • L’escursione è a numero chiuso e verrà svolta secondo i termini di legge per la sicurezza da Covid-19
  • NECESSARIA LA PRENOTAZIONE compilando il form sottostante oppure al numero tel/WhatsApp 3209771234. Vi verrà mandata via mail l’informativa sul trattamento dei dati personali ed il regolamento di partecipazione che ogni partecipante dovrà portare stampato e sottoscritto al ritrovo dell’escursione. Tale regolamento è comprensivo dell’obbligo di lettura, accettazione e firma dei protocolli Covid-19
  • Quota di partecipazione: €140 per chi è già socio comprensivi di mezza pensione in agriturismo in camere doppie/triple, pranzo della domenica, picnic del sabato, spettacolo col cantastorie, visite guidate, guida naturalistica ed istruttore di walking
  • Altre spese: spese carburante da dividere con i compagni di viaggio
  • Adesioni entro il 19 settembre, salvo esaurimento posti
  • ABBIGLIAMENTO: dpi come da regolamento, scarpe da trekking ed abbigliamento consono alla stagione, almeno 2lt di acqua, zaino giornaliero, vestiti di ricambio per la sera.

Prenotati per questo evento